IL PROFUMO

 

Acune illustrazioni ispirate dal libro "Il profumo" di Patrick Suskind

 

 

 

 

 

 

 

 

..Presto Grenouille fu completamente avvolto dalla nebbia ,e tra i vapori della nebbia non c'era piu` un filo d'aria pura. Se non voleva soffocare , doveva respirare questa nebbia . E la nebbia era , come sie` detto ,un odore.E Grenouille sapeva anche quale odore.La nebbia era il suo odore personale. L'odore personale di lui , di Grenouille ,questo era la nebbia.

 

 

 

 

..Ed egli, troneggiante su un odorosa nuvola d'oro , questa volta inspiro` con le narici,e l'odore del sacrificio gli era gradito.E si degno` di benedire la sua creazione piu` volte , ed essa lo ringrazio` con giubilo ed esultanza e reiterati getti di sublime profumo..

 

 

 

..L'aroma meraviglioso della fanciulla, che sgorgo` all'improvviso caldo e concentrato, non lo colpi` in modo particolare. Lo conosceva gia`, e soltanto dopo, quando fosse diventato veramente suo, l'avrebbe goduto, goduto fino ad ubriacarsene.